A Ussasai medici di base da altri paesi

Il bando per l'affidamento provvisorio di 6 mesi dell'incarico di medico di base ad Usassai, piccolo centro di 550 abitanti in Ogliastra, è andato deserto, la scadenza era fissata per oggi a mezzogiorno, ma la Assl di Nuoro ha trovato una soluzione 'tampone' per assicurare l'assistenza ai cittadini: due medici di altrettanti comuni vicini, si sono resi disponibili a lavorare ad Usassai, ciascuno per due giorni a settimana. Nel frattempo il bando resterà aperto, con l'auspicio che si faccia avanti qualche professionista per coprire in maniera stabile l'incarico. In paese, infatti, è forte la protesta contro la riforma sanitaria varata dal Consiglio regionale perchè, dicono, nasconde la volontà di smantellare la sanità pubblica sul territorio. Dopo la chiusura dell'unica farmacia e l'uscita per pensionamento del medico di base, si è costituito un comitato spontaneo di cittadini, che è già sceso in piazza. A sostegno della mobilitazione, l'associazione #giulemanidallogliastra, che da tempo si batte per denunciare i disservizi sanitari sul territorio. "Sa di incredibile quello che la gente di Usassai sta vivendo in questi giorni - scrivono i responsabili - con la totale mancanza di rispetto da parte delle istituzioni, che fregandosene a del diritto alla salute, prima provvedono alla chiusura della farmacia e poi lasciano il paese senza il medico di base". Ora la soluzione trovata dalla Assl per arginare l'emergenza, ma forse non basterà a fermare la mobilitazione. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. SardiniaPost
  3. ANSA
  4. Sardegna Oggi
  5. SardegnaLive

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Baunei

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...